Parpaja esce dal suo bozzolo!

image

 

Parpaja, un nome, un programma. In lingua occitana significa farfalla. Elisa sta cercando di uscire dal suo bozzolo, fatto di quel che “dobbiamo” essere e non di quello che realmente “vogliamo”. Dopo una laurea in economia ed anni di lavoro nel turismo con contratti precari ha deciso di acquistarsi una rivista di cucito, un pezzo di stoffa e la prima macchina da cucire!

Finalmente arriva l’offerta dei suoi sogni, eppure si ritrova a disegnare borse ed abiti negli angoli dei fogli degli appunti o nell’agenda. Ed ecco la svolta nel 2010: decide di lasciare il lavoro e di decrescere felicemente! Cambiare vita ed unire ad una passione la sostenibilità ambientale: sceglie di dedicarsi totalmente al refashion, rinnovare capi abbandonati e in disuso negli armadi e di cucire una linea di abbigliamento partendo da tessuti provenienti da fondi di magazzino e scampoli, riciclando ogni scarto di lavorazione.

 Mamma a tempo pieno e un po’ disordinata, una storia cosi illuminante e bella. Conosciamo Elisa…

Il tuo sogno da piccina?

Fare la ballerina come Heather Parisi! Molti dei miei sogni li ho già realizzati, cerco di non farli restare troppo nel cassetto…

Quando ti sei avvicinata al mondo del fatto a mano?

La nonna e la mamma avevano sempre tra le mani qualche progetto da realizzare a maglia o all’uncinetto o da ricamare. Le osservavo con grande desiderio di imparare. Cosi ho presto scoperto la meraviglia di realizzare un oggetto con le mie mani!

Come definisci questa passione?

Per me cucire è diventata la mia necessità di espressione.

collane-collana-realizzata-all-uncinetto-in-10451415-2a-4eb72-7f982_big

Cosa ti piace creare?

Disegnare e cucire abiti accostando colori, stoffe e materiali diversi tra loro, cercando una vita per uscire dagli schemi, sempre con la priorità del recupero e del riciclo dei tessuti.

Che cosa vorresti di nuovo per il tuo futuro?

Sicuramente un laboratorio più spazioso con un grande tavolo dove poter tenere laboratori di refashion!

Quando e come hai deciso di aprire uno shop su A little Market?

Mi piace scegliere con cura i negozi che rivendono le mie creazioni, mi piace che siano luoghi accoglienti, dei piccoli salotti, che ci sia un rapporto vero tra me e il venditore, e che i miei prodotti siano valorizzati, non uno tra tanti …nel mondo virtuale ho trovato tutte queste caratteristiche in A Little Market che ringrazio tantissimo per questa opportunità!!

moda-bambina-abito-bimba-in-morbido-tessuto-blu-9845129-p7291785-9eb30-eaf17_big

Hai consigli per gli aspiranti creatori?

Buttate via gli schemi se potete, sono convinta che troppa tecnica blocchi la fantasia. Fate quello che vi piace ma soprattutto “come” vi piace!

In bocca al lupo Elisa!

Un saluto creativo,

Il Team di A little Market

>>Il suo shop<<

Commenti

Commenti

3 Comments
  • Lisa P

    Bellissima intervista! Condivido appieno l’affermazione di buttare via gli schemi: La vera creatività prende inizio quando si realizza seguendo la propria fantasia 🙂

  • Blanka

    Che meraviglia le tue creazioni.. ora ho capito perché!
    Condivido pienamente la tua visione della creatività e le tue scelte! sei stata coraggiosa complimenti! Simo

  • ALM Italia Crew

    🙂 🙂 🙂 E’ eccezionale Parpaja!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scopri l'handmade su
Scopri l'handmade su
Seguici !
Archivi