Tutorial di Natale last minute

image
Questa settimana il Ritratto dei Creatori è dedicato a una creatrice scoppiettante e dalle mille risorse, una delle due organizzatrici del Merry Handmade di Palermo: Sara dello shop Dadamour.
Leggete fino alla fine, ci sarà una sorpresa molto DIY!

 

moll73s4Ciao Sara, parlaci un po’ di te:
Mi chiamo Sara, vivo a Palermo in pieno centro storico col mio fantastico compagno e le nostre due micette, Olga e Popolina.
Quando ti sei avvicinata al mondo del fatto a mano?
Mi sono avvicinata al mondo del fatto a mano circa 3 anni fa, grazie anche alla mia sorellina Roberta che si divertiva a creare piccole cose. Ispirata da lei e con le tasche al verde, desideravo realizzare qualcosa di carino ed originale da regalare ad amici e parenti per Natale, così mi sono lanciata in questa fase di sperimentazione tra stoffe, feltro e bottoni.

Qual era il tuo sogno da piccola?
Da piccola il mio sogno era quello di fare l’astronauta, poi la rockstar, ma ora l’ho messo un pò da parte ed ho cominciato a dedicarmi a questo piccolo e piacevole progetto che è Dadamour.

 

Come definisci questa passione?
La passione per l’handmade è qualcosa che mi fa stare bene, mi rilassa e mi isola da ogni pensiero o preoccupazione, un pò come lo era il canto quando avevo il mio gruppo, i JONESTOWN.

 

astucci-astuccio-ok-computer-imbottito-21-16651081-screenshot-2015-png-7e132_big

 

Cosa ti piace creare? Parlaci del tuo mondo!
Ho cominciato realizzando dei portatabacco in feltro e dei piccoli pupazzi, tra cui gufetti e matrioske. Poi, pian piano, mi sono dedicata ad astucci in stoffa, bavaglini per bimbi, tovagliette per la colazione, custodie varie, sottotazze e piccoli vassoi in legno. Da poco è nata la mia piccola collezione de “Le sbarazzine”, astucci in cotone ed ecopelle per trovare sempre tutto dentro le nostre caotiche borse.

 

index2

 

Come stai vivendo questa avventura e come immagini il tuo futuro?
Sono molto entusiasta di quel che faccio. Da qualche mese, insieme alla mia socia Veronica di Nonsense Design, abbiamo aperto un piccolo laboratorio creativo, grazie ad una magnifica realtà palermitana, ed al suo presidente, che giorno dopo giorno cresce sempre più e permette ai giovani di aprire delle piccole botteghe artigianali dove poter realizzare i propri manufatti: l’associazione ALAB (Associazione Liberi Artigiani Balarm).

 

Per il futuro mi auguro di poter collaborare anche insieme alle fantastiche ragazze che ho conosciuto al Merry Handmade di Palermo, tra cui Angela di Party at Home che è stata davvero SUPER e senza la quale organizzare il MH non sarebbe stato così bello.

 

repost_temp-2

 

Come e quando hai deciso di aprire uno shop su ALM?
Dopo che amici e conoscenti cominciarono ad incoraggiarmi, approvando i miei piccoli risultati, un giorno un’amica, oltre a propormi altre piattaforme dove poter vendere, mi nominò anche Alittlemarket che mi incuriosì parecchio e che mi piacque subito per la sua semplicità.

 

Hai consigli per aspiranti creatori?
Durante il MH, mi è capitato di conoscere delle aspiranti creatrici in cerca di nuovi stimoli ed incoraggiamento. Come ho detto a loro, bisogna innanzitutto non arrendersi e non abbattersi davanti agli ostacoli. È dai piccoli fallimenti che bisogna sempre ripartire per potersi migliorare. Bisogna mettersi in gioco, provarci e confrontarsi con altre creative. Prima o poi la giusta strada si trova, no!?

 

Un libro, un film e una canzone che ti rappresenta
Libro: Alice nel paese delle meraviglie di Lewis Carroll
Canzone: Troppe. Dipendono anche dai periodi.
Al momento ho per la testa:
1.Fake Plastic Trees dei Radiohead
2.Please please please let me get what I want degli Smiths
3.Go with the flow dei Queens of the Stone Age
4.Heroes di David Bowie
5. Ospedale Civico degli Homunculus Res
Film: Non ce n’è uno in particolare che amo, ma mi viene subito in mente la saga di X-men. Sono più per le serie tv.
<<Instagram: dadamour_pa>>

 

Ecco svelata la sorpresa! Sara ha preparato per noi un TUTORIAL natalizio per creare una decorazione semplicissima last minute!

CANDELA DI NATALE

7

Step 1: Procurarsi della colla vinilica o a caldo, un paio di forbicine, una candelina, un vasetto di vetro (perfetto quello degli omogeneizzati dei vostri bimbi), 11 bastoncini di legno (per intenderci quelli dei gelati), washi tape a vostro piacimento.

foto1
Step 2: Preparate i bastoncini di legno, mettendone due da parte che vi serviranno come base, ed i washi tape.

foto2
Step 3: Poggiate un pezzo di washi tape lungo abbastanza, su ogni bastoncino e fatelo aderire per bene su tutta la superficie e sui laterali.

3
Step 4: Assemblate tutti i bastoncini e come base mettete i due che avevate scartato prima. Mettete su questi due della colla e man mano poggiate sopra i bastoncini col washi tape. Aspettate che si asciughi

4
Step 5: Prendete il barattolino di vetro e rivestitelo per una piccola parte con del washi tape o dei nastrini (a vostro piacimento) e sempre utilizzando il washi tape rivestite la base della candelina.

5
Step 6: Posizionate la candelina all’interno del barattolo o, come in questo caso, sul barattolino stesso, incastrandola per bene. Se avete fatto come nell’esempio, potreste mettere della sabbiolina bianca all’interno del barattolo per dare un pò l’effetto di neve che cade. Infine con della colla a caldo incollate il barattolo sulla superficie di legnetti decorati.

6
Step 7: Ecco a voi il risultato! Buone feste!

Commenti

Commenti

Mafalda

sostenitrice del movimento handmade fin dalla prima ora , ama disegnare e creare oggetti artigianali. Le sue passioni sono l'illustrazione per l'infanzia, i paesi del nord Europa e la musica indie folk.

Pas de commentaires.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scopri l'handmade su
Scopri l'handmade su
Seguici !
Archivi