My handmade world: il libro di Jo handmade design

image

Scopri lo shop di Jo handmade design QUI

Ciao Giovanna, presentati ai nostri lettori

Ciao, io sono Giovanna Monfeli aka Jo. Amo ideare, disegnare e realizzare a mano un po’ di tutto. Sono una graphic designer, appassionata di fotografia, di cucito e di falegnameria, con la testa sempre fra le nuvole.
Come Jo handmade design realizzo oggetti ricercati per i piccoli e per la casa, ma anche tutorial di cucito illustrati e spiegati passo passo. Nel tempo libero spesso mi rilasso creando altro… della serie le mani in pasta sempre! Abito in un paesino in provincia di Viterbo con il mio cane Pepe e una gatta di nome Shampoo.

Quando ti sei avvicinata al mondo del fatto a mano?

Sono cresciuta in una famiglia di artisti: mia nonna era sarta e cuciva ogni giorno con la sua macchina a pedale, mio padre è da sempre il tuttofare di casa e mio fratello, di 7 anni più grande, ha sviluppato le sue doti artistiche e manuali davanti ai miei occhi. Posso quindi affermare che il fatto a mano ce l’ho nel sangue, sono nata con una voglia nascosta, la voglia di creare e una sviluppata capacità di apprendimento per le arti manuali. Da bambina giocavo con chiodi e martello e smontavo e rimontavo di tutto.

Cosa ti piace creare? Parlaci del tuo mondo!

Mi piace creare la qualunque… Oggi può essere un tavolo, domani un lampadario, un tappeto o uno sgabello. Difatti la mia casa è un’opera aperta, un cantiere del fatto a mano, in cui di tanto in tanto aggiungo un pezzo…

Per questo non è stato semplice definire il mio campo d’azione come Jo handmade design. Ho fatto molta strada e cambiato spesso direzione passando dalla bigiotteria artistica agli abiti per bambini e i gatti di pezza… Di certo la parte femminile tramandata da mia nonna ha avuto la meglio e la maggior produzione è data dal cucito. Mi piace la natura, gli animali, il sole…

Ad Agosto uscirà il tuo primo libro. Emozionata? Parlaci di questa esperienza!

Acciderbolina se sono emozionata! Il libro “My Handmade World” uscirà ufficialmente il 1° di Agosto per una casa editrice ingelese , ma la prevendita, conclusasi il 20 maggio, mi ha già dato tantissime soddisfazioni. Amici e non continuano a riempirmi il cuore con messaggi, apprezzamenti e tantissimo entusiasmo.

Realizzare questo libro è stata davvero un’impresa titanica, ci ho lavorato dal mese di luglio dello scorso anno fino all’11 gennaio dell’anno corrente. Tra preparativi fieristici, ordini e progetti per il libro non sono esistite né vacanze né festività! Sono decisamente soddisfatta del risultato ottenuto in collaborazione con Meteoor Books, e sentirmi realizzata per qualcosa che ho fatto è già un traguardo. Chi mi conosce sa che sono molto difficile e puntigliosa. Il libro, nato grazie alla proposta di questa fantastica casa editrice belga, contiene 15 originali tutorial di cucito creativo, attraverso i quali è possibile creare oggetti di design per i più piccoli e per la casa.

Ma cos’è che ho fatto in tutti questi mesi? Ho scritto da sola tutti i tutorial in inglese, revisionati ovviamente dal paziente team di Meteoor Books (una cosa che solo un paio d’anni fa credevo impossibile), ho disegnato le illustrazioni, scattato e lavorato ogni foto presente in queste 120 pagine, progettato e realizzato i nuovi tutorial, disegnato i cartamodelli e revisionato non so quante volte il tutto. Io già tocco il cielo con un dito, ma aspetto le reazioni di chi lo ha già acquistato e di chi lo acquisterà per concedermi una nuotata fra le nuvole!
Un grazie di cuore va a Valentina di “Zucchero & Caffè” che mi ha supportata e sopportata in tutti questi mesi di duro lavoro.
Ah, ovviamente il libro sarà disponibile su Amazon a partire da AGOSTO 😉

Qual è il momento che preferisci quando crei?

C’è un momento davvero intenso che è quello in cui scintilla l’idea, quello in cui comincio a riempire la carta di schizzi e appunti e l’idea si “materializza”. Proietto su una tela immaginaria le parti che compongono il progetto, vedo come unirle, vedo i passaggi da fare, il taglio del materiale e via discorrendo.

Accade prima tutto nella testa e su carta, fintanto che il processo si fa più complesso e la carta e la mente si intersecano e scambiano e influenzano a vicenda.


La creazione più strana che hai realizzato?

Credo che la creazione più strana sia il motociclista di pezza. Mi è stata fatta richiesta di riprodurre un uomo in stoffa, in scala, mantenendo le proporzioni reali, per simulare un incidente durante un’inchiesta. Questo fatto mi ha colpita molto e resa partecipe di qualcosa di molto grande e di tutto rispetto. Quella volta miei pezzetti di stoffa sono stati indispensabili per ottenere giustizia.

Come stai vivendo questa avventura e come immagini il tuo futuro?

Quest’avventura è la mia vita e la sto letteralmente vivendo, a volte mi capita di alzare la testa solo per mangiare e portare fuori il cane. Ci sto mettendo anima e corpo in questo progetto, sto cercando con tutte le mie forze di trasformare il sogno in realtà…

Non so immaginare il mio futuro, ma spero di mantenere sempre un’anima creativa e delle buoni mani per realizzare i disegni della mente! 😉

Come e quando hai deciso di aprire uno shop su ALM?

Sono sincera, ho aperto lo shop su ALM per provare una piattaforma di vendita che mi sembrava interessante e umana, fatta di persone dietro alle vetrine dei creatori. E fortunatamente questo è quello che ho piacevolmente riscontrato.

Hai consigli per aspiranti creatori?

Se si intraprende seriamente questa strada si deve avere ben in mente che non si tratta di un gioco, che non è un’attività che può essere fatta a tempo perso, che occorre farsi in quattro per promuoversi e arrivare al cuore delle persone. Siate creativi, trovate un prodotto originale e solo vostro che vi identifichi!

Un libro, un film e una canzone che ti rappresenta

Da piccola leggevo Piccole Donne e Jo era in assoluto la mia preferita! Forse perché era irrequieta, determinata, testarda e sopratutto un po’ maschiaccio come lo ero io.

Per finire, ci consiglieresti 3 shop di A little Market  che non bisogna lasciarsi sfuggire?

Ammostro
Pearls to pigeons
Enrica Trevisan illustrazioni

Commenti

Commenti

Mafalda

sostenitrice del movimento handmade fin dalla prima ora , ama disegnare e creare oggetti artigianali. Le sue passioni sono l'illustrazione per l'infanzia, i paesi del nord Europa e la musica indie folk.

Pas de commentaires.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scopri l'handmade su
Scopri l'handmade su
Seguici !
Archivi