Il Ritratto dei creatori: Bottoni e Nuvole

image

Scopri lo shop di Bottoni e Nuvole QUI

Ciao Cecilia, presentati ai nostri lettori!
Sono Cecilia, vivrei facendo e disfando valigie o come una nomade che cambia città ad ogni cambio del vento. La laurea in conservazione dei beni culturali e il lavoro al museo ad un certo punto della mia vita mi stava stretto ed essendo appassionata di cucito, refashion e diy mi sono timidamente lanciata nel mondo dell’handmade.
Ora sto mettendo tutta me stessa per far diventare questa passione il mio lavoro.


Quando ti sei avvicinata al mondo del fatto a mano?
Mi sono avvicinata  al mondo del fatto a mano qualche anno fa seriamente ma devo dire che ne sono sempre stata attratta. Adoro fare tutto ciò che è creativo ancor di più se fatto a mano.

Cosa ti piace creare? Parlaci del tuo mondo!
Mi sento vicina al vintage ma traggo ispirazione da ciò che mi circonda e dai viaggi che amo tanto fare.
Mi sono resa conto che amo reinterpretare in chiave moderna accessori che andavano ai tempi della mia nonna come i colletti o i turbanti ma allo stesso tempo ho una forte attrazione per tutto ciò che sa di nordico. Mi definirei abbastanza eclettica nello stile.

Qual è il momento che preferisci quando crei?
Sicuramente è il momento che segue i mille tentativi, bozzetti e prove. Direi l’arrivo ad avere il prototipo. Ecco quel momento mi gasa un sacco.


La creazione più strana che hai realizzato ( anche su richiesta)?
Le creazioni più strane sono per le mie ragazze,  i vestiti di carnevale in primis o i giochi che facciamo per i compleanni. Una volta ho realizzato una televisione-teatrino dove i bimbi spuntavano per fare scenette comiche.

Come stai vivendo questa avventura e come immagini il tuo futuro?
Sono felicissima di come sta andando quest’ avventura e di veder crescere Bottoni e Nuvole anche qui su A little Market.
Ora spero di riuscire a partecipare ai tanti eventi che organizzate per conoscere sempre meglio la community, perché fare gruppo e rete è importantissimo nell’abito del fatto a mano.

Come e quando hai deciso di aprire uno shop su ALM?
Ho deciso di aprire lo shop qui quando seguivo delle creative che erano su A little Market, ma dalla decisione all’apertura effettiva è passato un bel po’…e per quello vi rimando alla prossima domanda!

Hai consigli per aspiranti creatori?
Agli aspiranti creatori dico di studiare, imparare, perfezionarsi rimanendo però sempre se stessi. Se poi capite che questa del fatto a mano è una vera passione buttatevi perché noi siamo così, pensiamo non sia mai il momento, cerchiamo sempre la perfezione ma ci si perfeziona anche con il tempo e l’esperienza.

Un libro, un film e una canzone che ti rappresenta
Adoro cucinare perciò come libro direi ‘il pranzo di Babette’ di Karen Blixen.
Per il film invece visto che sono gipsy dentro direi ‘gatto nero gatto bianco’ di Emir Kusturica
La canzone: ‘sfiorivano le viole’ di Rino Gaetano.

Per finire, ci consiglieresti 3 shop di A little Market  che non bisogna lasciarsi sfuggire?
Li ho scoperti da poco ma trovo che entrambe le creatrici abbiano delle ottime intuizioni e si avvicinano alle mie passioni per il vintage, il recupero e riciclo creativo e lo stile pulito e nordico:
Chicca casaBabeltagAteapic 

Commenti

Commenti

Mafalda

sostenitrice del movimento handmade fin dalla prima ora , ama disegnare e creare oggetti artigianali. Le sue passioni sono l'illustrazione per l'infanzia, i paesi del nord Europa e la musica indie folk.

Pas de commentaires.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scopri l'handmade su
Scopri l'handmade su
Seguici !
Archivi