Il Ritratto dei Creatori: L’Erbario Segreto

image

Scopri lo shop dell’ Erbario Segreto QUI

Ciao, il mio nome è Antonietta e sono la creatrice dietro L’Erbario SegretoSono grafica pubblicitaria, blogger e Jane Austen dipendente.

Ciao Antonietta, raccontaci un po’ di te: quando ti sei avvicinata al mondo del fatto a mano?

Credo di essermi ‘ufficialmente’ affiancata al mondo del fatto a mano qualche anno fa, ma l’indole creativa mi accompagna da sempre.

Cosa ti piace creare? Parlaci del tuo mondo!

Mi piace definire le mie creazioni come piccoli angoli di natura, che preservo per sempre in scrigni color bronzo antico, medaglioni a vetrino e a breve anche nella resina. Angolini di prato, bosco o mare, che suscitano ricordi e ci riconnettono alla natura.
I miei gioielli sono realizzati con elementi naturali che colgo di persona sulle spiagge, nei boschi, o più spesso nel corso delle mie lunghe passeggiate fra le colline venete in cui vivo.

collana erbario segreto

È mia abitudine portare con me un panino raffermo o qualche semino: considero infatti importante ringraziare Madre Terra per il suo generoso regalo.

Vi è qualcosa che definirei ancestrale nell’interesse delle persone per i gioielli realizzati con elementi naturali. Una sorta di profonda e antica attrazione, o pulsione, che dir si voglia.

Per me ciascun fiore cela fra i suoi petali un significato, che schiude e svela tramite il misterioso linguaggio dei fiori.

Così come il fragile guscio a spirale di una chiocciola, o la durezza di un cristallo grezzo, racchiudono in loro tutta l’essenza della Grande Madre.

Qual è il momento che preferisci quando crei?

Sarà forse un po’ strano, ma il mio momento preferito è il confezionamento.

La creazione più strana che hai realizzato?

Una volta mi chiesero di realizzare una farfalla origami, da inserire in un’ampollina di pochi centimetri appena. La mia pazienza fu messa a dura prova!

collana fiore ampolla collana con fiore vero

Come stai vivendo questa avventura e come immagini il tuo futuro?

Considero L’Erbario Segreto come un progetto ancora in divenire.

Se devo essere sincera non mi sarei mai aspettata di approdare dove mi trovo ora: con una community facebook di cinquemila fiorellini a comporre il mio bosco fiorito, e l’appoggio di tante fantastiche creative.

Mi limito quindi a sognare in grande e a tracciare il mio sentiero a passo lieve e piedi nudi, certa che l’unione faccia la forza e che “Nessun uomo dovrebbe mai camminare con tale impeto da lasciare tracce così profonde che il vento non possa cancellarle”.

collana semi di tarassaco

Come e quando hai deciso di aprire uno shop su ALM?

Ho aperto il mio shop su A little Market il 27 marzo 2016.
Ero altresì spaventata, e ricercavo un marketplace affidabile che mi desse l’opportunità di mettermi in gioco raggiungendo un mercato più ampio, pur essendo io ancora molto “a little”.

Ho trovato così il ALM uno spazio confortevole e sicuro per intraprendere quello che era il mio nuovo progetto.
Credo che il motto “pensare in grande essendo a little” sia proprio perfetto!

collana ampolla con rosa vera

Hai consigli per aspiranti creatori?

Il mio consiglio è quello di seguire il cuore e le proprie inclinazioni.
Possono sembrare frasi fatte, ma assecondare i propri desideri è probabilmente la via sorprendentemente più facile per trovare il coraggio di “tuffarsi”.

anello con illustrazione fiore

Un libro, un film e una canzone che ti rappresenta

Sul libro non ho alcun dubbio: “Donne che corrono coi lupi” di Clarissa Pinkola Estès è stato forse il primo mattoncino nel mio percorso, ancora lungo, verso la riconnessione con Madre Terra.

Come film, invece, non posso non nominare “Koda fratello orso”, capace di farmi versare lacrime a fiumi anche alla veneranda età di ventiquattro anni. 

Infine, la canzone che più mi rappresenta è forse “Misread” dei Kings of Convenience.

ciondoloc on fiore vero

Per finire, ci consiglieresti 3 shop di A little Market  che non bisogna lasciarsi sfuggire?

Occielo, solo tre?

Senza fare un torto a tutti gli altri meravigliosi shop di A little Market, ecco la mia top three:

Atelier sul Brenta  – Cartalana – Impressioni

Commenti

Commenti

Mafalda

sostenitrice del movimento handmade fin dalla prima ora , ama disegnare e creare oggetti artigianali. Le sue passioni sono l'illustrazione per l'infanzia, i paesi del nord Europa e la musica indie folk.

Pas de commentaires.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scopri l'handmade su
Scopri l'handmade su
Seguici !
Archivi